.theme-bauhaus a, .theme-bauhaus .slider-area a p:after { color: #38b5ab; } gtag('js', new Date()); .theme-simple .site-header, .theme-simple .wptouch-menu, .theme-simple .search-form-container { background-color: #222222; } /*# sourceMappingURL=inhibit-fouc.min.css.map *//*# sourceURL=//www.appunti.info/_av_share/master/static/wordpress/dist/css/inhibit-fouc.min.css?1588844450*/.hentry .avadvslot{clear:both;margin-top:1em;margin-bottom:1em}.avadvslot{text-align:center}.avadvslot ins.adsbygoogle{all:revert;margin:0 auto}.avadvslot.av-adsense-responsive{--av-adsense-adslot-min-height:83.33333vw;min-height:83.33333vw;min-height:var(--av-adsense-adslot-min-height)}.avadvslot.av-adsense-responsive>.av-adsense-container>.av-adsense-full-width-container{position:absolute;left:0;right:0}@media (min-width:488px){.avadvslot.av-adsense-responsive>.av-adsense-container{position:relative}.avadvslot.av-adsense-responsive{--av-adsense-adslot-min-height:280px;min-height:280px}} Gli atteggiamenti e i volti che animano gli affreschi dell’artista sono seмpre ritratti, estremamente lontani dai profili statici e impersonali della tradizione figurativa bizantina e di massima parte di quella romanica, ma ritratti privi di ogni particolare caratterizzante e somiglianti tra di loro, che hanno la precisa funzione espressiva tendente a far emergere il contenuto altamente drammatico delle scene. Attualmente si legge soltanto, sopra a ciascun riquadro, il nome latino del Vizio o della Virtщ illustrati. .theme-magazine .site-header, .theme-magazine .wptouch-menu, .theme-magazine .search-form-container { background-color: #222222; } /* Insert Custom CSS here */, !function(d,r,i,s){s||(s=document.getElementsByTagName("script"),s=s[s.length-1]);while(i<\/svg>","bg_color":"#d4172f","title":"bismassimo@yahoo.it","img_url":"","social_channel":"email","channel_type":"email","href_url":"mailto:bismassimo@yahoo.it","desktop_target":"","mobile_target":"","qr_code_image":"","channel":"Email","is_mobile":1,"is_desktop":1,"mobile_url":"mailto:bismassimo@yahoo.it","on_click":"","has_font":0}],"pos_side":"right","bot":"25","side":"25","device":"desktop_active mobile_active","color":"#A886CD","widget_size":"56","widget_type":"chat-base","widget_img":"","cta":"Contattaci","active":"true","close_text":"Hide","analytics":0,"save_user_clicks":0,"close_img":"","is_mobile":1,"ajax_url":"https:\/\/www.appunti.info\/wp-admin\/admin-ajax.php","animation_class":"jump","time_trigger":"yes","trigger_time":"0","exit_intent":"no","on_page_scroll":"no","page_scroll":"0","gmt":"","display_conditions":0,"display_rules":[],"display_state":"click","has_close_button":"yes","mode":"vertical"}}; img#si_image_checkout { border-style:none; margin:0; padding-right:5px; float:left; } .chaty-widget-is a{display: block; margin:0; padding:0; } .theme-hueman .site-header, .theme-hueman .wptouch-menu, .theme-hueman .search-form-container { background-color: #222222; } Seduta su un gran trono gotico, regge nelle mani i due piatti d'una bilancia, dove si trovano, a destra un angelo che incorona un saggio e, a sinistra, un altro angelo con la spada sguainata, in atto di colpire un malfattore. Su un masso rialzato si trova l’assetato, che sembra quasi uscire dalla pietra stessa come un altorilievo scultoreo. .theme-starry-food a, .theme-starry-food .slider-area a p:after { color: #38b5ab; } Costituisce la figurazione centrale della parete, contrapposta all’Ingiustizia. .theme-buone-ricette .site-header {border-bottom-color: #222222;} ga('send', 'pageview'); .theme-starry-food blockquote { border-left-color: #38b5ab; } background: -moz-linear-gradient(left, rgba(255, 255, 255, 0.15) 0%, rgba(255, 255, 255, 1) 100%); Il ciclo vitale è un insieme di stadi per la vita dell’animale, che va dall’inizio di una generazione a quella successiva. La composizione и bilanciata attorno alla figura di San Francesco,punto d’incontro delle diagonali del dipinto. Nell'insieme l'effetto è quello di un palc… I personaggi dipinti da Giotto sono profondamente realistici e, questo realismo è la prova di una riscoperta del mondo fisico, che esiste di per sempre, sé non più in quanto simbolo. .theme-wide a, .theme-wide .slider-area a p:after { color: #38b5ab; } Il Ciclo di Krebs deve il suo nome al suo scopritore, ossia il biochimico tedesco Hans Adolf Krebs. La scena, in evidente rapporto con l'episodio della Natività, è una delle più direttamente collegate con le Storie dell'Antico e del Nuovo Testamento, affrescate negli ordini superiori della navata, e che costituiscono il "precedente" delle vicende di San Francesco.