Una poetessa tout court, non una romanziera o drammaturga, ma una “poetessa”, capace di tradurre l’animo umano con i suoi recessi più nascosti in un linguaggio piano. Questa lettera mi ha sollecitato perché ci sono alcune cose che mi toccano personalmente. Versi semplici, essenziali, capaci, come diresti sicuramente anche tu, di fissare un’atmosfera di ricordi ed affetti che avvolgono l’animo umano e lo plasmano fino a renderlo immortale. Poiché i nomi di segnalati e menzionati sono moltissimi, rimandia, Buongiorno, il premio di poesia e prosa "Lorenzo Montano" come da giuria dellla XXXII edizione ha da, […] Vittorio Veneto, 48 – Ruvo di Puglia. (o.ross.) Rientrarono entrambi ai rispettivi posti di lavoro dopo un breve saluto. Dennis portò alla bocca la forchetta che, nel frattempo, era rimasta comicamente vuota; balbettò il proprio nome in modo incomprensibile mentre sfiorava la mano delicata, eppure straordinariamente lunga, che lei gli aveva porta. Lei no: dopo che entrambi avevano raggiunto il punto massimo del piacere, voleva subito rivestirsi, quasi fuggire da quel letto e da quell’abbraccio che, per qualche motivo, la mettevano a disagio. Trilussa. Lei era felice di quelle piccole attenzioni, delle poesie che lui le dedicava; poi piano, piano, Manuela cambiò: cominciò ad apparire distratta, fredda e non le andava più di rimanere abbracciata a lui nel loro letto. Una storia d’amore che segnò la poesia di Montale. Attorno il vuoto. Magari anche di qualche gelosia mia, di qualche incomprensione, di qualche lite. Lei aveva preteso che fosse Dennis ad andare qualche volta a casa sua e lui così fece: lui faceva sempre tutto ciò che Manuela voleva. Vi invito a trovare uno spazio tranquillo ove raccogliervi per leggere queste righe di papà Giacomo e per entrare anche voi – in punta di piedi – nel mondo di Matteo, di cui  oggi ricorre il 25° anniversario dalla sua prematura scomparsa. Poi il ritorno forzato a casa dove, ad attenderla, c'č papŕ. Dennis le faceva spesso piccoli regali: non cose importanti, ma oggetti capaci, comunque, di strapparle un sorriso. ... i vuoti e ha tracciato una propria storia. Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso: Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Ma Louise Gluck è vissuta e ancora vive, almeno in parte, in Vermont, il cui ambiente naturale e socio-culturale offre alla nostra molteplici spunti e riferimenti per le sue opere. Con Michele Placido, Monica Guerritore, Valentina Corti (II), Giorgio Colangeli, Rodolfo Laganà. Indimenticabile protagonista dell’autentica poesia, ospite e amico degli �, Non è una questione di dignità. A Manuela, non si sa perché, quell’uomo imbranato piaceva: era più vecchio di lei, non era bello, era timido come un quindicenne, ma forse proprio per quello le ispirava tenerezza, simpatia… e forse qualcosa di più. Si baciavano, a volte si amavano, ma quasi sempre sul divano, mentre guardavano stupide trasmissioni alla televisione e stupidi film di amori finti e neppure paragonabili a quello di Dennis: già, quello di Dennis, perché quello di Manuela pareva essersi spento di colpo, come di colpo si era acceso. Evidentemente la ragazza aveva trovato calore, fino ad allora, in quelle creature finte e questo la diceva lunga sulla sua capacità d’amare. Una bella storia italiana, che ho voluto condividere con voi che seguite da anni questo luogo di scambio culturale proprio grazie alla poesia. La più bella storia d'amore, poesia di Luis Sepulveda L'ultimo suono del tuo addio, mi disse che non sapevo nulla e che era giunto il tempo necessario di imparare i perché della materia. Fu in una delle occasioni in cui erano a casa di lei che la ragazza gli parlò apertamente: “Vedi Dennis, tu mi hai dato molto ed anch’io credo, da parte mia, di avere fatto altrettanto, ma ora è troppo tempo che stiamo insieme ed io non ho più voglia di stare con te, di sentirti parlare di futuro, di vivere insieme: non me la sento più di amarti…”. In questo, probabilmente, sta il maggior merito della poetessa americana: aver con successo proposto una letteratura pura, non necessariamente legata ai temi dell’attualità che investe sulla forza del sentimento per rinnovare da dentro il linguaggio. Quel giorno di metà settimana era seduto, solo come sempre, a un piccolo tavolino per due, defilato dalla vista e, spesso, dalle rotte dei camerieri, gli occhi fissi sul suo piatto di pasta in bianco già fredda, quando sentì una voce, quasi un alito soprannaturale, sopra di sé e, prima ancora di aver alzato lo sguardo verso l’origine di questa, capì di essere già innamorato della sua proprietaria. Una bella storia italiana, che ho voluto condividere con voi che seguite da anni questo luogo di scambio culturale proprio grazie alla poesia. Ambiente che anche tu, Matteo, hai conosciuto molto bene, nel quale ti sei calato con entusiasmo e determinazione, profondamente impegnato ad elaborare e costruire i tuoi ideali. Poesie d’Amore: le 50 più belle e romantiche di sempre Se c’è una categoria che ha fatto dell’ amore un marchio di fabbrica è sicuramente quella dei poeti . Io siedo alla finestra accanto al letto, guardo la neve cadere. / … In tempi difficili e bui come i nostri, Louise Gluck riafferma il ruolo della poesia e del linguaggio e perciò possiamo dire che si tratta di un Nobel che fa sperare. Le poesie d'amore più belle di sempre scritte da autori famosi come Alda Merini, Catullo, Pablo Neruda e Dario Bellezza da dedicare alla persona che ami. Siamo la famosa parabola di Eraclito l’Oscuro”: è un’ossessione per Jorge Luis Borges (1899-1986), come i labirinti e gli specchi, e non è detto che non ci sia una correlazione tra essi. Ma a demolire qualsiasi teoria arriva il caso, il caos, l’imponderabile. Solo nei primi tempi lei aveva accettato che lui la tenesse stretta, con la mano intorno alle spalle esili, mentre seduti nel lettone, sotto le coperte e coi cuscini dietro la schiena, lui le leggeva le sue poesie. Ora se ne era accorto anche Dennis, anche se si rifiutava di accettare l’idea che quell’ultima ed unica occasione si fosse spenta, o stesse per farlo. Ora erano passati diversi mesi dal loro primo incontro, dalla loro prima volta, dalla prima poesia che lui le aveva letto. 19 OTTOBRE 2020 26-mag-2018 - Esplora la bacheca "Poesie d’amore" di stefania su Pinterest. Ci sono stati 50 anni di scambi tra me e Federico. “Scusi, mi rincresce disturbarla, ma non c’è un solo posto ed ho poco tempo prima di rientrare in ufficio: posso sedermi al suo tavolo”. Dennis viveva solo, Manuela viveva sola, per questo motivo lui le propose di vivere insieme, ma lei nicchiava e non sapeva decidersi a questo passo; quando lui gliene parlava, lei pareva d’accordo, ma poi, al momento di passare al fatto, c’era sempre un qualcosa che le impediva di farlo. Lo disse con la voce, ma sapeva, col cuore, che era un estremo, inutile e penoso tentativo di non chiudere definitivamente una storia che, probabilmente, era sempre stata a senso unico; si alzò dal divano, le girò le spalle e si avviò, in silenzio e senza più voltarsi indietro, verso la porta. Lo ricordiamo con una delle sue più belle poesia, "La più bella storia d’amore". Ma c’è stata una vita. Poesie d’amore bellissime ce ne sono tante. Dennis aveva passato oramai i quaranta; nella sua vita, in tutti quegli anni, che a lui sembravano troppi e che, se non sono vissuti a dovere sono realmente un’eternità, aveva cercato disperatamente uno scopo vero, fino ad arrivare a realizzare che questo doveva essere unicamente l’amore: l’amore e null’altro, non il successo, non il denaro, non il potere, anche se questi sono,  purtroppo, spesso le porte di passaggio più comode verso l’amore o verso qualcosa che viene scambiato per amore. “Siamo il tempo. La terra adesso è bianca; i campi splendono al sorgere della luna. Ottavio Rossani, Cari lettori e amici, pubblico una pagina del sito “Alta Rezia News – Notizie dal Cuore delle Alpi”, in cui è stata ospitata la lettera che un padre (che si firma come semplice “tuo papà”) scrive al figlio Matteo nel 25° anniversario della sua morte. Trilussa - Storia d'amore e di poesia (2013) ITA Streaming Roma, 1937. Secondo: il luogo della vita del figlio scomparso è Bormio, città della Valtellina, che mi è stata sempre cara, da quando l’ho scoperta all’età di 19 anni, dove ho fatto una formativa esperienza di lavoro e di società, guadagnando i miei primi stipendi mentre frequentavo l’università. La vita, per amare. Vi invito a trovare uno spazio tranquillo ove raccogliervi per leggere queste righe di papà Giacomo e per entrare anche voi – in punta di piedi – nel mondo di Matteo, di cui, News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo, Una storia d’amore tra padre e figlio con la poesia di Louise Gluck, neo premio Nobel per la letteratura, Intervista A Rosita Copioli: una poesia lirica, sacra, sociale, che nasce dai miti e si innesta sulla realtà del male in vista del bene, Oggi, Giornata Mondiale della Pace. Solo che lui non aveva mai avuto l’amore quando ne era il tempo, quando si hanno le energie per lottare, per strappare un consenso ed ora, forse, era tardi; c’è un tempo, infatti, per ogni fase dell’amore: da giovanissimi si ama coi sensi, ma senza cuore e testa, da adulti si ama con la testa e, forse, coi sensi, ma con poco sentimento, mentre alla sua età si ama col cuore, con la testa, forse ancora con la passione, ma è difficile essere amati con uguale completezza. Le disse solo: “Se mai ti dovessi mancare, telefonami ed io sarò lì ad aspettarti: ti aspetterò per sempre”. In una poesia di Elogio dell’ombra, lo scrittore argentino dice: “Fatto fui di labile materia, di misterioso tempo. Le protagoniste dei racconti di Nadia Terranova raccolti in Come una storia d’amore (Giulio Perrone) sono tutte donne: di età diversa, sono accomunate dal vivere nella periferia di Roma, una Roma che non è la loro città d’origine, ma in cui sono approdate a un certo punto, senza mai avere la forza o la voglia di staccarsene. ( Chiudi sessione /  Dentro: insicurezza, paura, angoscia, annullamento di sé. Poesia d'amore Appunto di italiano con storia della poesia d'amore italiana dall'antichità classica, al romanticismo, fino ai nostri giorni. Poi un giorno conobbe Giorgia, più anziana e troppo diversa da Manuela: si amarono, ma lei non era e non sarebbe stata mai Manuela e lui sapeva che tutto passa e che gli amori finiscono e così accettò quell’ultima occasione che gli era proposta con la rassegnazione di chi sa già che prima o dopo anche quella sarebbe finita. La prima volta che lui le lesse una delle sue composizioni, che era anche la prima in assoluto che lui sottoponeva a qualcuno i suoi versi, visto che fino ad allora ne aveva sempre avuto pudore, lei pianse, commossa dalla sua sensibilità: prima le scesero alcune lacrime, poi quelle si trasformarono in un pianto dirotto, incomprensibile perfino da lei stessa, forse prodromo di qualcosa che era di là da venire e che nessuno dei due amanti ancora presagiva. ( Chiudi sessione /  Neanche le parole d’amore bastano per amare. Il parallelismo tra Bormio e  Middlebury (college nel Vermont), dove Matteo era andato a studiare, mi ha avvicinato a questa storia con emozione e con rispetto del dolore di un padre che nella poesia e con la poesia comunica ancora con il figlio, nella speranza che il dolore sia meno acuto nel tempo. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Google. “ Spero, spero tanto che tutti capiscano quanto era grande Majakovskij”. Ora trovava l’uomo lagnoso, troppo idealista, forse troppo vecchio per la sua età e la sua voglia di godersi la vita, dimenticando che fino a quando non aveva incontrato lui, la sua vita non aveva avuto alcuno slancio né alcun senso. Ho cercato di documentarmi e con il senno di poi e fatta salva la dimensione del gusto personale, che rende pressoché impossibile l’oggettività nelle scelte letterarie, bisogna dire che la poetessa premiata con il Nobel ha nel suo arco cospicue frecce; le sue raccolte sono state insignite di prestigiosi premi, come il Pulitzer nel 1993. Ho affrontato la gravidanza da sola e mi trattava male". Prima di tutto la passione per la poesia e la convinzione che il percorso di conoscenza dell’uomo, che favorisce una sempre una maggiore evoluzione del livello di convivenza civile, è facilitato proprio dalla poesia che con la sua lingua amplia sempre i confini del visibile, spingendo sempre più in là l’orizzonte invisibile. ogni volta che ti scrivo, sento il cuore che mi batte forte, anche se sono ormai trascorsi 25 anni da quando ci siamo visti per l’ultima volta. Così lui conobbe Manuela e decise che era lei ciò che aveva cercato da sempre e che aveva identificato col sentimento più assoluto. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Twitter. Storia della letteratura. Trilussa - Storia d'amore e di poesia. ( Chiudi sessione /  Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Durante il veloce pranzo da impiegati che devono rientrare in ufficio, lei cercò di abbozzare una conversazione, ma lui, sempre più rosso in viso ed impacciato, non riuscì a spiccicare parola, facendo, a suo avviso, la figura del perfetto stupido o, in alternativa, dello scontroso misogino. Pubblicato da profmarcoernst su febbraio 25, 2013 in Racconti, Tag: addio, amore, lacrime, poesia, poeta, vita infelice. Il poeta romano Carlo Alberto Salustri, in arte Trilussa, si avvia verso l’ultima fase della sua vita con l’inseparabile governante Rosa, in una casa in affitto nel Ghetto ebraico. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti. Semplicemente perché l’argomento ha mosso la penna di quasi tutti i poeti. UNA STORIA D’AMORE E POESIA Dennis aveva passato oramai i quaranta; nella sua vita, in tutti quegli anni, che a lui sembravano troppi e che, se non sono vissuti a dovere sono realmente un’eternità, aveva cercato disperatamente uno scopo vero, fino ad arrivare a realizzare che questo doveva essere unicamente l’amore: l’amore e null’altro, non… Al terzo incontro casuale al tavolo della trattoria, lui si lanciò e la invitò a prendere un aperitivo insieme dopo il lavoro, pentendosi subito della propria intraprendenza e sicuro del fatto che lei gli avrebbe riso in faccia per la sua goffaggine e per la presunzione di pensare che una ragazza della sua età si sarebbe abbassata ad accompagnarsi ad uno più vecchio di lei e per nulla attraente. ( Chiudi sessione /  Dennis lavorava come semplice impiegato in un multinazionale, per la quale lui era solo un granello di sabbia di un’immensa clessidra, uno dei tanti, del quale nessuno s’accorge, che ci sia o meno; nella pausa pranzo andava, da solo, in una piccola quanto sovraffollata trattoria proprio sotto il palazzo a vetri dove lavorava: pareva che anche questa venisse soffocata, fagocitata dal cuore crudele dell’azienda che non poteva fermarsi a guardare chi calpestava nella sua marcia verso un profitto sempre più alto e sempre solo riservato a pochi. Poesie di Brecht, Quasimodo e Ungaretti, Stasera alle 19 Tomaso Kemeny presenta in diretta streaming il suo nuovo libro “Per il Lobo D’Oro” dialogando con Roberto Barbolini, Quella parola potente ma inadeguata nella ricerca poetica di Mariangela Gualtieri nella nuova raccolta “Quando non morivo”, Addio caro grande Giò. Questa è la storia d’amore tra la poetessa Tess Gallagher e lo scrittore Raymond Carver. “Questo è un pezzo diverso dal genere che faccio di solito. Dennis doveva avere un’aria totalmente idiota, con la bocca aperta e gli spaghetti che scivolavano dalla forchetta ad uno ad uno, tanto che lei, Manuela (ma lui non sapeva ancora che quello fosse il suo nome) si mise a ridere: “Prenderò il suo silenzio come un sì, prima che le si raffreddi del tutto il pranzo”. Lo sfogo della cantante olbiese: "Mi ripeteva che venivo da una topaia. Superato l’imbarazzo della volta precedente, Dennis riuscì a intavolare una specie di discorso sensato che non desse l’impressione di un ritardato completo. Reading finale aperto alla parola poetica in, […] Nell’auditorium della biblioteca di Como, il 21 aprile scorso, si sono tenuti sul filo d, Per la pubblicità: RCS MediaGroup S.p.A. Direzione Pubblicità. Ecco … Con un linguaggio semplice, ma molto poetico, narra, con la voce di Andrea, la loro storia, integrandola con i sentimenti di entrambi, in tempi diversi. poesia una storia... d'amore di b f su Amore romantico: Nubi nere sovrastano la strada, avvolgono la mente, ostacolano il cammino, offuscano la meta. Una storia come tante, non fosse per il... Repubblica.it 30 giugno 2006 sez. Ricorrono nelle sue poesie temi quotidiani, le piccole felicità, le vicissitudini degli amori, il trascorrere del tempo, insomma tutte le grandi questioni esistenziali, che sono all’origine del poetare. Così, tra pietra e pietra seppi che sommare è unire e che sottrarre ci lascia soli e vuoti. Storia d'amore e di poesia - Un film di Lodovico Gasparini. Insomma, come tu già sostenevi tempo fa, la poesia, alla faccia di chi da decenni la proclama morta e incapace di avere un senso, continua a vivere e a lottare con noi; resiste tenacemente ad un’epoca per sua natura prosaica, non disponibile ad accogliere la bellezza sobria e straordinaria del verso che si scompone nella sua musicalità, anche quando ha perso la sua struttura in rima. Storia d’amore e di poesia (2012) Trama Carlo Alberto Salustri, in arte Trilussa, è una gloria dei romani con i suoi versi e le sue fiabe per l’infanzia in romanesco. Ho appena letto la notizia dell’assegnazione del Premio Nobel per la letteratura 2020 a Louise Gluck, americana, nata da genitori ungheresi immigrati negli USA, da noi pressoché sconosciuta. Drammatico, Italia, 2013. LANSING (Michigan) - Una storia d'amore segreta, la fuga di lei e l'attesa della famiglia di lui. Bisogna che ci sia la storia, per amare. Ma gli scrive salutandolo con una poesia della recentissima premio Nobel per la letteratura, Louise Gluck, in Italia poco nota, ma ben tradotta da alcuni piccoli editori. | Così Dennis la vedeva andare via, le sorrideva, la baciava, poi ritornava nella camera buia dove erano stati solo poco prima, in quel letto, fra quelle lenzuola che si erano già raffreddate, si infilava sotto di esse, abbracciava il cuscino della parte di lei, che spesso conservava ancora un vago sentore del profumo della sua pelle, dei suoi capelli, della sua eau de toilette e rimaneva così, al buio, senza pensare, senza respirare quasi, senza piangere ma col cuore gonfio di tristezza e presagi. esteri SEI ANNI DI ANGOSCIA Passi Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Facebook. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti. Da quella volta si rividero ogni giorno al tavolo del “loro” ristorantino, ogni sera al bar di fronte ai loro uffici, che erano in due edifici contigui ed infine, per la prima volta, a casa di lui, nel suo letto che, fino a quel giorno era troppo grande per una persona sola e che continuò ad essere troppo grande, visto che loro vi si tenevano sempre talmente stretti da sembrare un solo corpo; per la ragazza era stata la prima volta, ma anche Dennis non aveva avuto molte esperienze prima di allora e quella era sicuramente la più completa e appagante, visto che era accompagnata da un sentimento di una forza incontenibile, quasi un urlo disperato di voglia di amare ed essere amato fino a che era ancora in tempo e prima che fosse tardi. Da qui in poi inizia una delle storie d’amore omosessuale più conosciute della letteratura, una sfida sfacciata dei poeti maledetti alla borghesia bacchettona e bigotta dell’epoca. di Allora Dennis scelse d’immaginare l’amore componendo poesie bellissime dedicate a nessuno e che nessuno avrebbe mai letto, sognando amori assoluti e tenerissimi, fatti di quella dolcezza e di quelle piccole attenzioni che nessuna donna avrebbe mai condiviso con lui. Era una grande storia d’amore, con un forte messaggio di emancipazione femminile. Luis Sepùlveda è morto in queste ore a causa del Coronavirus. Lei gli disse: “Abbracciami: voglio ricominciare”: lui l’abbracciò… ma strinse solo il vuoto e, forse, un fantasma. Ecco la pagina integrale dal sito Alta Rezia News pubblicata ieri: “La poesia ha un suo posto nel mondo, fa stare straordinariamente bene”: così un padre ricorda il figlio nel 25° della sua scomparsa, attraverso i versi del premio nobel Louise Gluck. Non potremmo che essere d’accordo anche noi con Matteo: la poesia ha un suo posto nel mondo, anche se la società odierna si basa su una comunicazione sguaiata che non facilita per nulla l’assimilazione di un contenuto poetico, dove ritmo, cadenza, musicalità, rime… tutto ha bisogno di un po’ di raccoglimento per sedimentarsi fin nell’animo e raggiungere il nucleo del messaggio. La storia di un grande tombeur de femmes. Poesie sull'amore perduto. Non bastano le parole, per amare. Leggi poesie e frasi tristi sull'amore perduto, poesie sulla perdita del proprio amore e pensieri sulla fine di una storia d'amore Passarono alcuni giorni prima che i due s’incontrassero nuovamente: “Posso?”, domandò Manuela, della quale Dennis non ricordava il nome ma della quale non aveva scordato la voce, e si sedette di fronte a lui senza attendere risposta e senza avanzare una giustificazione alla sua presenza al tavolo dell’uomo.