Alcune esemplificazioni per insegnare in modo inclusivo attraverso le nuove tecnologie; Didattica unLIMited: percorsi interattivi, individualizzati, inclusivi con la Lavagna Interattiva Multimediale Trent’anni di inclusione nella scuola italiana. Pascoli” di Tramonti (SA) ... alle tecnologie un ruolo pervasivo nella didattica, quanto piuttosto di stimolo all'utilizzo e alla pratica di alcuni dispositivi nel campo dei bisogni educativi speciali. A major contribution is a fascinating benchmark/dashboard for comparing many innovations in teaching and schools. Un glossario sempre aggiornato per orientarsi fra sigle e definizioni, un team di esperti per rispondere alle vostre domande, un occhio alla normativa e tanto altro. ai suoi elementi fondanti: la relazione e la comunicazione. Journal of Educational Cultural and Psychological Studies (ECPS Journal). Il portale dedicato alla didattica inclusiva a supporto di BES e DSA rivolto a insegnanti, genitori, studenti. 4. Tuttavia, non esiste un metodo unico. nuove t ecnologie nella progettazione didattica inclusiva, come declinate nella 1 Nell’anno scolastico 2 013/2014 risultano iscritti 208.000 alunni con disabilità certi ficate (Fonte “DIDATTICA INCLUSIVA E NUOVE TECNOLOGIE” Maria Carruba MariaConce*a.Carruba@unica*.it h2p://centridiricerca.unica.it/cedisma L’accesso a nuove tecnologie adeguate deve essere considerato un diritto. 3. Sapere cosa pensano e cosa sanno le persone, come vivono e come si comportano, quali intenzioni hanno e perché è sia intrinsecamente interessante, sia di enorme importanza per la vita sociale e politica di un paese. The payoff? Nuove tecnologie e inclusione L’esperienza dell’ IC “G. A major message is that what works best for students is similar to what works best for teachers - an attention to setting challenging learning intentions, being clear about what success means, and an attention to learning strategies for developing conceptual understanding about what teachers and students know and understand. Le nuove tecnologie vengono in nostro aiuto, dimostrandosi le migliori alleate degli studenti. che vengono attuate dall’insegnante, o insieme agli alunni, per l’apprendimento. che dispone di metodi precisi di ricerca, ha un linguaggio proprio. condizione delle persone con disabilità'. Il Cooperative Learning. La ricerca riguarda la possibilità di valutare quanto la formazione di insegnanti in servizio erogata con modalità blended, ovvero con parziale utilizzo delle nuove tecnologie, su tematiche relative ai Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), possa facilitare la progettazione di strategie didattiche inclusive. Bruxelles, 3.8.20. nell'istruzione e nella formazione. 4. Assistive Technology per utenti con deficit sensoriali e psicofisici 6. le attuano, i metodi di insegnamento richiedono di essere interpretati da Responsabile Sezione Scuola . La formazione del personale docente nell’uso delle nuove tecnologie generali e specialistiche deve essere considerata una priorità. ... Strumenti per la didattica inclusiva. Disposizioni urgenti in m, Snyder W.M., Coltivare comunità di pratica. Le tecnologie nella didattica a distanza. Perciò, si tratta di un concetto abbastanza articolato Il testo, esaminando i principali problemi teorici e metodologici pertinenti, discute ed esemplifica quali caratteristiche possono e debbono avere il questionario e l’intervista (in varie modalità di somministrazione) per costituire strumenti di misura validi ed attendibili che permettano di raccogliere dati di buona qualità, funzionali a rispondere agli scopi per i quali lo strumento è stato sviluppato, facendo sì che le risorse (economiche, di tempo, ecc.) funzionamento umano propri dei/lle bambini/e con disabilità durante le attività di gioco e nell’interazione con l’ambiente circostante.In tale quadro, lo studio fornisce, in particolare, dati quali-quantitativi su alcune tipologie di gioco da considerare per la progettazione didattica inclusiva e presenta un set di strumenti di osservazione e analisi su base ICF-CY. VIDEOLEZIONI: dopo la visualizzazione potrai proseguire con il … Didattica inclusiva con le TIC 53 Universal design e accessibilità «L’Universal design si basa sui principi di equità e inclusione; i benefici che produce sono a vantaggio di tutti gli individui non solo quelli con disabilità, offrendo a tutti opportunità di accesso ed ambienti, servizi e attività nel rispetto delle individualità e delle peculiarità di ciascuno.» Le nuove tecnologie nella classe inclusiva. Sollecitare i partecipanti ad una riflessione attorno ai nodi problematici della gestione della classe, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, Fornire strategie e strumenti operativi per l’individuazione, la progettazione e la sperimentazione di curricoli inclusivi, Consolidare il lavoro di rete dei docenti per favorire la condivisione delle problematiche e delle possibili risposte all’interno del gruppo classe, Giungere alla definizione di buone prassi educative, finalizzate alla creazione di un modello pedagogico-didattico inclusivo. I Centri Territoriali di Supporto Le funzioni 1. Tecnologie Assistive Dispositivi adattivi che consentono alle persone con bisogni speciali di accedere a tutti i tipi di prodotti e servizi tecnici. Come ricorda Fiorin, «nell’allestire una buona proposta didattica si Questa nota illustra i presupposti teorici e la metodologia definita per il progetto di ricerca relativo alla Scuola Dottorale in Pedagogia e Servizio Sociale dell’Università di Roma Tre. che comunque rendono tipico e singolare l’approccio con il mondo Many intentional communities fall apart soon after their initial launch because they don't have enough energy to sustain themselves. How do you design for aliveness? nuove tecnologie, una didattica inclusiva che aiuti gli alunni con DSA (e non solo) a non “ disperdere ” quanto studiato e ad essere il più possibile . Cardoso -Insegnare e apprendere in gruppo. Strategie per la gestione della classe. È un’arte Edizioni Centro Studi Erickson -Trento The article maintains that the efforts to empirically and operationally account for such a complex reality makes it necessary to enhance actions for integrating competencies with regard to the renewed and decisive support and also involvement of authoritative national and international bodies which can methodologically reorient investigation procedures by overcoming the critical aspects linked to the use of concepts, definitions and classifications as well as the criteria for data-gathering and database management, also bearing in mind the many actors involved and the relative legislative and normative constraints. La didattica Dopo una rapida presentazione dell’orientamento che può essere individuato sotto questa sigla, ci si sofferma su alcuni nodi critici e possibili fraintendimenti (quello della predittività e prescrittività) ed in particolare sulla necessità che la ricerca educativa dedichi maggiore attenzione alla differenziazione dei gradi di prevedibilità propri dei contesti di apprendimento.Si conclude individuando particolari potenzialità e benefici che possono derivare da una maggiore attenzione verso questo orientamento, in particolare nei riguardi della situazione italiana. It invites people to sit for lunch or chat if it has benches set slightly off the main path, visible, but just out of earshot, next to something interesting like a flower bed or a patch of sunlight. La funzione dell’insegnante è, in effetti, quella di rendere fecondo richiede all’insegnante una duplice attenzione. L’acquisizione di tali competenze è ritenuta fondamentale anche, , considerando le capacità e condizioni fisiche d, clusione scolastica di tutte le diversità (Chiappetta, http://ec.europa.eu/education/index_en.htm, Integrazione del disabile. Although the current evidence based fad has turned into a debate about test scores, this book is about using evidence to build and defend a model of teaching and learning. [ History and applications of the International Classification of Functioning Disability and Health] Discussion and considerations about the concepts of health and disability and related cultural movements began at the beginning of 1900, leading to the publication, in 2001, of the International Classification of Functioning Disability and Health (ICF). Un diverso Meetings that contain some open time during a break or lunch, with enough space for people to mingle or confer privately, invite one-on-one discussion and relationship building. In Boston, a group of social workers who staff a help line meet to discuss knotty client problems, express sympathy as they discuss difficulties, probe to understand each other's feelings, and gently offer suggestions. In questo modo, gli 2. Minor Descriptor: Classroom Management; Meta Analysis; Preservice Teachers; Student Teachers. DSA e BES, andare oltre gli acronimi per comprendere e colmare i reali bisogni dell'alunno con difficoltà di apprendimento. All rights reserved. Didattica inclusiva e Nuove Tecnologie. di natura cognitiva: conoscenze, abilità e competenze pregresse Milano: Gueri, educativi e scolastici: una prospettiva psicop, Bianco sull’Innovazione nella Scuola e nell’Un, "Convergenza": Competenze per lo Sviluppo, http://www.who.int/classifications/icf/en. Education: neopositivismo ingenuo o opportunità epistemologica? della Società Italiana di Ricerca Didattica, Bologna 15-17 Dicembre 2005. autonomi. L’autore presenta un quadro introduttivo all’EBE, dando conto delle sue origini e dei differenti significati di cui è portatrice. Favorire la partecipazione e l’inclusione: Tecnologie assistive e ICF 8. © 2008-2020 ResearchGate GmbH. Page Count: 269. è la “scienza e l’arte” dell’insegnamento e comprende tutte le attività Essi, dall’altro lato, si caratterizzano anche per una dotazione un soggetto concreto. A.S. 2015/2016 - Corso docenti referenti/coordinatori inclusione (4) A.S. 2016/2017 - Corso di formazione docenti non specializzati (5) They are considered to have growing importance in a society where it is fundamental to fully comprehend the great, Nell’ambito della dialettica sul rapporto tra gioco e disabilità, la presente ricerca si interroga sulla possibilità e sull’efficacia dell’impiego dell’ “International Classification of Functioning, Disability and Health for Children and Youth” (ICF-CY) nelle procedure di osservazione sistematica nel nido e nella scuola dell’infanzia per rilevare informazioni descrittive degli aspetti del, Per spiegare cosa è la didattica occorre innanzitutto far riferimento But despite their differences, the circuit designers' and social workers' communities are both vibrant and full of life. Benvenuti al corso “Gestione della didattica inclusiva e le nuove Tecnologie!” Questo corso è composto da sei videolezioni e da sei webinar, che potrete seguire sia in diretta sia in modalità registrata. oggetti del sapere diventano oggetti del desiderio. DSA e nuove tecnologie Gli strumenti compensativi sono fondamentali per favorire l’apprendimento nei bambini e nei ragazzi con Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Just as a good park has varied spaces for neighborhood baseball games, quiet chats, or The goal of community design is to bring out the community's own internal direction, character, and energy. A tal fine sono stati intervistati gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado del Lazio iscritti al Master in Didattica e Psicopedagogia per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) presso l’Università degli Studi di Roma Tre. Metodologie e tecnologie della didattica inclusiva Prof.ssa Arianna Taddei Università degli Studi di Macerata arianna.taddei@unimc.it. A model of teaching and learning is developed based on the notion of visible teaching and visible learning. You cannot design it in the traditional sense of specifying a structure or process and then implementing it. In questa sezione ho raccolto una lista di tool gratuiti che possono facilitare la didattica inclusiva e fornire strumenti compensativi agli alunni BES e DSA. The research involves many millions of students and represents the largest ever evidence based research into what actually works in schools to improve learning. CTS Venezia Nuove Tecnologie per la didattica inclusiva. Although communities of practice develop organically, a carefully crafted design can drive their evolution. Secondo tale prospettiva, le decisioni in ambito educativo dovrebbero essere assunte sulla base delle conoscenze che la ricerca empirica offre in merito alla minore o maggiore efficacia delle differenti opzioni didattiche. Pertanto, la dedicate a questa impresa non siano state spese invano. definite peraltro a livello internazionale. scuola, possono o meno esplicitare i loro desideri, aspettative, bisogni, con lo scopo di individuare e suggerire, Join ResearchGate to discover and stay up-to-date with the latest research from leading experts in, Access scientific knowledge from anywhere. del suo non-sapere della sua ignoranza, perché sa che i limiti del sapere lezione in modo tale che si crei un clima di fiducia. Nel corso dell’ultimo decennio, nel pensiero pedagogico anglosassone, si è affermata una cultura dell’evidenza cui ci si riferisce con l’espressione “evidence based education” (EBE). 1 The structure of organizational relationships and events also invite a kind of interaction. Non ha né paura né Una risposta a: Ripensare l'istruzione: disabilità e i Bisogni Educativi Speciali, nelle scuole primarie e secondarie di primo gra, Explanation in the Behavioral Sciences. Il lavoro discute le implicazioni teoriche ed epistemologiche sottese all’Evidence Based Education. Studenti DSA e BES.Due acronimi che, soprattutto negli ultimi anni, hanno rimesso in discussione il modo di fare scuola e i metodi di insegnamento italiani. Scienza perché si tratta di un sapere, con un proprio specifico oggetto, New York: Ra. questi due elementi è differente da una person, sull’istituzione scolastica: costituiscono, pedagogico culturale e sociale dell’integrazione trasformandola da un processo di crescita, peraltro la formazione degli insegnanti è considerata un, qualità dell'istruzione e migliorare il livello di istruzione (Commissione Europea, 2007), è, learning: infatti ai docenti si chiede di adottare impostazioni dell', collaborative e costruttive, svolgendo, diversi, culture diverse e con Bisog, insegnanti sono tenuti a sfruttare le opportunità offerte dalle nuove tecnolog, dell’Istruzione, Università e Ricerca, al fine di eliminare la carenza di abilitÃ, quotidiana dei docenti per facilitare l’in. sono ciò che animano la spinta della conoscenza». Major Descriptor: Academic Achievement; Learning; School Based Intervention; Teachers; Teaching Methods. soprattutto quelle delle fasce sociali più deboli, soddisfacente e delle opportunità lavorative (Z, Un altro aspetto non trascurabile, che crea delle, dei siti web ed alla progettazione dei software dida, nei confronti di strategie didattiche in contesti molto interattivi, in cui si dà risalto al feed-, classificazione bio-psico-sociale decisamente, Ianes, Cramerotti, 2011; Ianes 2007, 2013a, 2013, Tecnologie” dove sono stati declinati specificatamente una serie di codici, eseguite dagli allievi disabili, a quelle di supporto ad una progettazione didattica avanzata, computer e, a seconda dei gradi e della tipologia di d, Il ruolo delle Tecnologie Assistive a scuo, gruppo classe nelle situazioni di impossibili. Offerta formativa. La scelta è coerente con la direttiva MIUR del 2012 dove viene considerato rilevante ai fini della individuazione dei Bisogni Educativi Speciali dell’alunno, ed in particolare degli allievi con DSA, l’apporto, anche sul piano culturale del modello diagnostico ICF-CY che considera la persona nella sua totalità, in una prospettiva bio-psico-sociale. fine che mette in relazione insegnamento e apprendimento. Nuove tecnologie, disabilità e BES sono messi spesso in relazione solo come ausili specifici o ausili di sostegno. Intended Audience: Psychology: Professional & Research (PS). Gathering, organizing, describing and interpreting data are the steps which, in particular, characterize the quantitative investigation process. (Associazione Treelle, Caritas italiana e Fondazione Agnelli, 2011; ISTAT, 2013; MIUR, 2007, 2013a, 2013b). Evidence Based Education: un quadro storico, Seven Principles for Cultivating Communities of Practice, Tecniche dell'intervista e del questionario, Storia e campi di applicazione della Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute, Concept formation and measurement in the behavioral sciences: Some historical observations, Visible Learning for Teachers: Maximising Impact on Learning, Visible Learning: A Synthesis of Over 800 Meta-Analyses Relating to Achievement, The Role of Orthoptist (ORT) based on International Classification, Functioning, Disability and Health (ICF), L’ICF-CY per la progettazione inclusiva per gli alunni con DSA.